Hotel Chianti - Resort spa Toscana - Hotel 5 stelle in Chianti - Vacanze campagna Siena

Prenota

da questo sito

Miglior tariffa garantita

PRENOTA DA QUESTO SITO

Bottiglia di Chianti Vallepicciola

Tour VIP con degustazione della tenuta vinicola su prenotazione

Risveglio dei 5 sensi

La vista spazia sulle meravigliose colline del Chianti. Il silenzio rasserena l’udito. Il gusto e l’olfatto rinascono di fronte ai…
Leggi tutto

Paga ora e Risparmia fino al 20%

Se hai già in programma di passare la tua vacanza all’Hotel Le Fontanelle, scegli le date e conferma subito la…
Leggi tutto

Wine Experience, i nostri calici indimenticabili nel cuore del Chianti

02
Jul
2020

Vittorio Terracino, maître del ristorante La Colonna di Hotel Le Fontanelle da sette anni, svela le peculiarità del mestiere e gli aspetti che lo rendono orgoglioso della sua attività in struttura. Un calice, a tavoli del nostro hotel 5 stelle, non serve solo a placare la sete, anzi. Avvolge i cinque sensi in un vortice di percezioni.

Fragranze, sentori, sfumature del vino si combinano con i sapori del luogo e lo spettacolo del Chianti tutto intorno. Al di là del drink, ciò che rimane è un’esperienza unica ed intensa.

 

Vittorio come nasce la sua passione per i vini e i liquori?

 

La passione per i vini nasce nel 1997, quando sono arrivato nel Chianti per la mia prima stagione lavorativa: inizialmente mi occupavo di rifornire la cantina del ristorante. In seguito, in diverse esperienze lavorative, ho imparato a conoscerli, decantarli e servirli. L’interesse per i liquori, invece, è fiorito con il tempo, prima per conoscenza personale, poi per professione. Durante il mio percorso lavorativo, prima di diventare maître, sono stato prima assistente barman, poi barman.

 

Cosa è cambiato dal suo primo giorno in hotel e cosa rappresenta essere maître in un resort 5 stelle?

 

In questi anni sono cambiate molte cose, per me e per la struttura. Grazie a un cambio di management, Hotel Le Fontanelle ha raggiunto ottimi traguardi ed è stato ampiamente riconosciuto, in virtù dell’esperienza indimenticabile offerta ai propri ospiti. In questi stessi anni, il mio bagaglio professionale si è evoluto grazie a preziose esperienze e competenze nel settore. Essere maître in un resort di lusso 5 stelle è una soddisfazione derivata da sacrifici e impegno. Questo ruolo mi dà la possibilità di ricercare costantemente l’eccellenza e lavorare con tesori dell’enogastronomia.

 

Dovendo scegliere tra i bar dell’hotel, quale preferisce e perché?

 

Trovo entrambi estremamente piacevoli, sebbene diversi per atmosfera e tipo di servizio. Il Lounge Bar, all’interno della hall, è l’ambiente ideale per leggere un libro, ascoltare della buona musica al pianoforte all’ora dell’aperitivo o intrattenersi dopo cena per un digestivo di fine serata.
Al Fresco Pool Bar, invece, è il luogo perfetto per ristorarsi con un tuffo in piscina, assaporando un calice di vino, una flûte di spumante o un cocktail fresco. Il tutto mentre la mente si abbandona alla vista incredibile che si gode dalla piscina esterna.

 

Quali sono i cocktail più richiesti ai tavoli dei vostri bar? Nella carta ci sono drink di vostra creazione?

 

I drink più richiesti dalla nostra clientela sono i vini di nostra produzione o i classici cocktail italiani o internazionali, ad esempio Americano, Negroni, Martini, Spritz, Bellini. I nostri ospiti si lasciano spesso guidare dalla professionalità del nostro barman, che ha firmato ottimi cocktail disponibili nel menu del bar.

 

Quale momento della giornata preferisce Vittorio per un drink o un bicchiere di pregiato vino toscano?

 

Per me il momento migliore arriva a fine serata, dopo un’intensa giornata di lavoro. Sorseggiare un buon calice è il modo perfetto per rilassarsi o confrontarsi sui momenti della giornata lavorativa appena trascorsa con il personale di sala.

 

Quale liquore ama maggiormente?

 

Il liquore che preferisco in assoluto è ricavato dalla distillazione del vino bianco: il cognac.

 

Quale cocktail preferisce quando non degusta cognac?

 

Mi piacciono in particolare due cocktail: il Moscow Mule, per il sentore frizzante del ginger beer, e il Gin Tonic, fatto rigorosamente con del pregiato gin Hendricks e il cetriolo. Si tratta di due drink molto diversi tra loro, per ingredienti e corpo, ma accomunati da un gusto eccezionale, a mio parere.

 

In base alla sua lunga esperienza professionale, un cocktail può accompagnare un pranzo o una cena al pari di un calice di vino? Se sì, mi indica qualche abbinamento appropriato?

 

La mia esperienza, soprattutto al ristorante La Colonna, è strettamente legata alla tradizione classica, quindi risulta difficile abbinare dei cocktail a un pasto completo, al pari del vino. Sicuramente si può pensare di abbinare un drink a un singolo piatto, valorizzandone i sentori in base al contesto e tenendo sempre presente le aspettative dell’ospite che sceglie Hotel Le Fontanelle. Pe ragioni analoghe, trovare abbinamenti perfettamente riusciti non è semplice come sembra: il gusto personale del cliente è soggettivo e va sempre tenuto in considerazione. Il nostro compito è proprio quello di capire le preferenze di ognuno e consigliare il calice ideale per le proprie portate.

Indubbiamente con il vino per noi è più facile, grazie all’ampia scelta che vantiamo e al fatto che molti ospiti ci raggiungono proprio per godere dell’enogastronomia del territorio. Un viaggiatore da una metropoli internazionale, New York come Londra, può trovare ogni tipo di cocktail a pochi passi da casa, ma degustare i nostri vini nel luogo dove sono prodotti e accompagnati dai sapori locali regala un’esperienza tutta da ricordare.

 

Concludiamo con la ricetta di un cocktail tra i più amati dai vostri ospiti.

 

Ecco la ricetta dello Spritz, aperitivo italiano per eccellenza. Gli ingredienti sono 6 cl di Prosecco, 4 cl di Aperol e splash di soda. Per la preparazione, basta versare gli ingredienti in un bicchiere con il ghiaccio e servire con una fetta di arancia.

Per chi preferisce l’Americano, la ricetta prevede 3 cl di Bitter, 3 cl di Vermouth e splash di soda. Anche in questo caso, si devono unire gli ingredienti in un bicchiere con il ghiaccio, aggiungere uno splash di soda e guarnire con una fetta di arancia.

 

Ultimi Post
  • +

    Benvenuto nella nostra Spa, provvidenziale coccola per corpo e mente

    Il verde è sicuramente il colore che definisce meglio Hotel Le Fontanelle, coronato dalla natura del Chianti. La vegetazione autentica e i paesaggi screziati di luce rilassano lo sguardo, liberano la mente, distendono i muscoli.

  • +

    Autunno in Toscana, terra di tartufi e tradizioni

    Foliage ramato e avvolgente, manti dorati a disegnare sentieri boschivi, lo scoppiettio di legna in un caminetto, un thè profumato accompagnato da biscotti alle castagne.

  • +

    Tra vini e spumanti, un tour nella cantina di Hotel Le Fontanelle

    Il Chianti provvido abbraccia Hotel Le Fontanelle e conferisce alla tenuta un’allure unica. Accanto agli scenari idilliaci, questa terra sboccia in vigneti e uvaggi nobili, padri di vini ambiti in tutto il mondo.

  • +

    I segreti del nostro giardino incantato

    Valter Gjermeni si occupa delle meraviglie floreali della tenuta di Hotel Le Fontanelle da dieci anni.

  • +

    Wine Experience, i nostri calici indimenticabili nel cuore del Chianti

    Vittorio Terracino, maître del ristorante La Colonna di Hotel Le Fontanelle da sette anni, svela le peculiarità del mestiere e gli aspetti che lo rendono orgoglioso della sua attività in struttura.

Info e Prenotazioni

Prenota Chiama Email